Me
Seimila persone si sono spogliate per essere fotografate completamente nude a Bogotà
Condividi su:

Seimila persone si sono spogliate per essere fotografate completamente nude a Bogotà

Domenica 5 giugno sono stati moltissimi i partecipanti al progetto artistico del fotografo americano Spencer Tunick, che da anni organizza questo genere di scatti

07 Giu. 2016

Domenica 5 giugno circa 6mila persone si sono spogliate
completamente nude in una piazza di Bogotà, in Colombia, per un progetto
artistico del fotografo americano Spencer Tunick.

L’artista statunitense non è nuovo a questo genere di
eventi, visto che già in passato in diverse città del mondo aveva organizzato
enormi raduni di persone senza vestiti, da Città del Messico a Montreal, da
Amsterdam a Sydney.

“Il corpo per me rappresenta la purezza e l’unità, e un’idea
positiva della vita”, ha spiegato Tunick, “Quindi portare il corpo in
uno spazio del governo e della tradizione per me non fa che dare una nuova luce
all’intero luogo”.

Nella Plaza Bolivar di Bogotà, situata nel centro storico
della città, si trovano infatti la cattedrale della città, il Parlamento
nazionale e il palazzo che ospita la Corte Suprema del paese.

Le fotografie verranno esposte presso il Museo d’Arte
Moderna di Bogotà entro la fine dell’anno, e tutti i 6mila partecipanti
riceveranno una stampa in edizione limitata per la loro partecipazione.

Qui un video di RT sullo
svolgimento della session fotografica:

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus