Me

I migranti arrivati in Europa via mare nel 2016

In totale sono stati quasi 204mila quelli giunti via mare in Europa. Di questi 46mila sono giunti sulle coste italiane e 156mila in Grecia

Immagine di copertina

Nei primi cinque mesi del 2016 sono stati 203.981 i migranti arrivati via mare in Europa e di questi 46.714 sono giunti sulle coste italiane e 156.364 in Grecia. Nel 2015 il numero dei migranti arrivati via mare era stato di 1.015.078 persone. Il 79 per cento di loro proviene da dieci paesi, primi fra tutti Siria, Aghanistan, Iraq e Pakistan. 

Di tutti coloro che si sono avventurati in mare, 2.510 sono morti nei primi mesi del 2016. Nei 12 mesi del 2015 erano stati 3.771. 

William Spindler, portavoce dell’Unhcr, ha presentato il rapporto dell’organizzazione il 31 maggio presso il Palazzo delle Nazioni Unite a Ginevra.

Nei naufragi della settimana scorsa, di cui sono state diffuse delle drammatiche immagini, sono morte 880 persone in tutto. 

L’alto numero delle morti evidenzia l’importanza delle operazioni di soccorso e soprattutto la necessità di alternative reali più sicure per tutti coloro che hanno bisogno di protezione internazionale, come ad esempio corridoi umanitari.

Il porto da cui partono più migranti è quello di Sabratah, ad ovest di Tripoli, in Libia. La rotta del Mediterraneo che dalla Libia porta i migranti in Sicilia a bordo di barconi disastrati è al momento quella più affollata dopo la “chiusura” di quella balcanica.

L’Unhcr lancia inoltre l’allarme sulle violenze di cui spesso i migranti sono vittime. Molte donne, racconta Spindler, hanno riferito di essere state oggetto di schiavitù sessuale in Libia. 

Le infografiche di TPI con i dati dell’Unhcr. 

— LEGGI ANCHE: 13MILA MIGRANTI TRATTI IN SALVO NEL MEDITERRANEO NEGLI ULTIMI 7 GIORNI

ECCO COSA SI VEDE QUANDO UN BARCONE DI MIGRANTI SI CAPOVOLGE