Me
I vegetariani spagnoli nudi e in scatola come carne umana
Condividi su:

I vegetariani spagnoli nudi e in scatola come carne umana

Un gruppo di attivisti per i diritti degli animali ha messo in atto una protesta al centro di Barcellona, ​​Spagna, che li ha visti "inscatolati" in confezioni di carne

25 Mag. 2016

Un gruppo di attivisti per i diritti degli animali ha messo
in atto una protesta dai toni piuttosto forti al centro di Barcellona,
​​Spagna.

Cosparsi di sangue finto, i manifestanti si sono sistemati
seminudi all’interno di confezioni giganti di polistirolo simili a quelle che
solitamente contengono la carne nei supermercati, e hanno posato per i passanti
a Plaza Sant Jaume.

Sulle confezioni era possibile vedere delle etichette con su
scritto “Carne umana”, proprio come quelle che normalmente compaiono
sui diversi tipi di carne in vendita.

Lo scopo della protesta, secondo gli organizzatori, era
quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici di una dieta priva di
carne, e arriva due mesi dopo la notizia che Barcellona si è dichiarata la
prima città al mondo “amica dei vegetariani”.

Secondo Aida Gascon, direttore dell’associazione
AnimaNaturalis in Spagna, però, le autorità locali non hanno ancora fatto molto
per mettere in atto le politiche promesse. “Barcellona si era impegnata a
marzo a unirsi a iniziative globali come la campagna di Paul McCartney ‘lunedì senza
carne’, ma non ha ancora attuato nulla”.

Qui un video della protesta:

(Credit: Ruptly)



Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus