Me
Pegida critica le immagini di bambini di origini non europee sulle barrette Kinder in Germania
Condividi su:

Pegida critica le immagini di bambini di origini non europee sulle barrette Kinder in Germania

I bambini sono in realtà i calciatori della nazionale tedesca di calcio da piccoli. I membri del movimento anti-Islam hanno poi riconosciuto l'errore

25 Mag. 2016

Alcuni membri del movimento tedesco anti-Islam Pegida si sono scagliati contro le immagini di bambini di origini non europee presenti sulle confezioni delle barrette Kinder in commercio in Germania.

Gli amministratori della pagina Facebook di una sezione di Pegida del Baden-Wurttemberg avevano scritto, in riferimento alle foto che sostituivano la classica immagine del bambino biondo con gli occhi azzurri: “Non si fermano più. Potreste veramente comprarle? È uno scherzo?”

In seguito, la Ferrero, società produttrice delle barrette Kinder, ha detto che i bambini sono i calciatori della nazionale tedesca da piccoli, scelti per promuovere le famose merendine durante gli europei di calcio che inizieranno il 10 giugno, in Francia.

I bambini nelle foto pubblicate da Pegida sono il centrocampista di origini turche Ilkay Guendogan e il difensore di origini ghanesi Jerome Boateng. La Ferrero ha preso le distanze dalla pagina e da ogni forma di xenofobia o discriminazione.

Pegida ha poi ammesso il proprio errore, rammaricandosi per “essersi addentrati dentro un nido di vespe”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus