Me
Come cambiano i prezzi di Ryanair per il 2016
Condividi su:

Come cambiano i prezzi di Ryanair per il 2016

Michael O'Leary, amministratore delegato della compagnia aerea low-cost, ha comunicato che fino a marzo 2017 i voli subiranno variazioni sensibili nelle tariffe

23 Mag. 2016

Michael O’Leary, amministratore delegato della compagnia
aerea Ryanair, ha dichiarato lunedì 23 maggio che nei prossimi mesi i prezzi
dei voli verranno ridotti in media del 7 per cento almeno fino a marzo 2017.

I prezzi scenderanno dal 5 per cento al ​​7 per cento
durante l’estate, e il calo arriverà fino al 12 per cento durante il prossimo inverno.

Secondo O’Leary, la strategia della compagnia è quella di far fronte al calo delle richieste in seguito agli
attentati di Parigi e Bruxelles, cercando di riempire costi quel che costi i voli, anche a costo di mantenere i prezzi bassi.

I commenti dell’ad O’Leary sono arrivati a seguito di un’annata
eccezionale per la compagnia irlandese, che ha registrato un utile netto in
crescita del 43 per cento, con 1,24 miliardi di euro per l’anno fiscale che si
è concluso a marzo.

Altro evento gradito da Ryanair è sicuramente stato il forte calo del prezzo del petrolio, che è crollato del 70 per cento da
giugno 2014 a oggi.

Lo scopo di Ryanair è anche di sbaragliare la concorrenza
delle compagnie aeree rivali, che ormai hanno prezzi molto competitivi rispetto
a un marchio che anni fa garantiva offerte senza paragoni.

“Se altre
compagnie aeree vogliono competere con noi sul prezzo, allora dovremo di nuovo abbassare
i nostri prezzi”, ha detto O’Leary sfidando i suoi concorrenti.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus