Me

In Corea del Sud il primo contest per dipendenti da smartphone

I partecipanti devono semplicemente stare seduti. Vince chi ha il battito cardiaco più regolare

Immagine di copertina

Circa 60 sudcoreani hanno preso parte a una competizione all’aperto volta a sensibilizzare sulla dipendenza da smartphone, domenica 22 maggio. 

La competizione, lanciata nel 2014 da alcuni attivisti, si svolge tutti gli anni in un parco di Seul ed è organizzata dal comune della capitale sudcoreana. Lo slogan dell’evento è “Relax your brain”, ovvero rilassa il tuo cervello.

I partecipanti devono stare seduti per 90 minuti senza mangiare, parlare, dormire e soprattutto usare dispositivi elettronici. Vince la persona che mantiene il battito cardiaco più regolare.

In Corea del Sud la dipendenza da smartphone è considerata un problema grave. Circa l’80 per cento della popolazione – 50 milioni di abitanti – ne possiede uno, mentre il 15 per cento presenta sintomi di dipendenza. I sudcoreani passano in media quattro ore al giorno a twittare, chattare e giocare online.

I partecipanti, selezionati fra le circa 1.500 persone che hanno fatto domanda, sono rimasti seduti sui teli con la temperatura che toccava i 30 gradi e hanno dovuto usare degli ombrelli per proteggersi dal sole.

Quest’anno, la competizione è stata vinta da un famoso rapper locale, Shin Hyo-Seob che, dopo la conquista del trofeo di vetro, ha dichiarato che l’evento “è raccomandato per chi soffre di emicrania o chi ha problematiche personali”.