Me
Ucciso in Pakistan il leader dei Taliban
Condividi su:

Ucciso in Pakistan il leader dei Taliban

Mullah Akhtar Mansour è rimasto ucciso in un raid condotto da un drone americano in Belucistan

22 Mag. 2016

L’agenzia afghana per la sicurezza ha confermato che il leader dei Taliban Mullah Akhtar Mansour è rimasto ucciso in un raid compiuto da un drone militare americano, sabato 21 maggio 2016.

Il Pentagono aveva riferito ieri che intorno alle 15:00 ora locale era stata lanciata, con l’autorizzazione del presidente Barack Obama, un’operazione nei pressi della città di Ahmad Wal, in Belucistan, regione del Pakistan al confine con l’Afghanistan.

Nel raid, che ha colpito un’automobile, hanno perso la vita due uomini e solo più tardi le autorità afghane ne hanno confermato l’identità.

Mansour era vicino al fondatore dei Taliban Mullah Omar, morto ufficialmente l’estate scorsa, ed era stato designato come suo successore.

I Taliban hanno rilasciato dichiarazioni contraddittorie rispetto alla morte del leader.

La scomparsa di Mansour è un serio colpo per l’organizzazione estremista e potrebbe innescare una feroce lotta per il potere.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus