Me

Un video mostra imbarcazioni convergere verso un’area del Mediterraneo al largo dell’Egitto

Il sito specializzato nel tracciare i movimenti marittimi Marine Traffic ha diffuso un'elaborazione grafica che mostra le ricerche del volo EgypAir scomparso

Immagine di copertina

Il volo di linea MS804 della EgyptAir è partito dall’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle alle 23:09 e sarebbe dovuto arrivare al Cairo alle 3:15, ma è scomparso dai radar senza lanciare segnali d’allarme alle 2:30, mentre sorvolava il Mar Mediterraneo circa dieci miglia dopo essere entrato nello spazio aereo egiziano, a 280 chilometri dalla costa.

Sull’aereo (un Airbus A320 del 2003) si trovavano 56 passeggeri e 10 membri dell’equipaggio. Queste le nazionalità dei passeggeri: 30 cittadini egiziani, 15 francesi, un britannico, un belga, due iracheni, un kuwaitiano, un saudita, un sudanese, un portoghese, un algerino, un canadese e un cittadino del Ciad. Come confermato dalla Farnesina, non c’è nessun italiano tra i passeggeri.

L’agenzia AFP, citando come fonte un membro dell’aviazione civile greca, riporta la notizia non confermata secondo cui l’aereo si sarebbe schiantato in mare a circa 130 miglia dall’isola greca di Karpathos, situata tra Rodi e Creta.

Il sito specializzato nel tracciare i movimenti marittimi Marine Traffic ha diffuso un video in cui con un’elaborazione grafica si mostrano delle imbarcazioni di salvataggio convergere verso un’area a metà strada tra l’isola di Creta e l’Egitto: