Me
Il surrealismo nascosto negli oggetti di tutti i giorni
Condividi su:

Il surrealismo nascosto negli oggetti di tutti i giorni

Il fotografo spagnolo Chema Madoz crea illusioni ottiche con le sue immagini di oggetti quotidiani per creare associazioni inaspettate e dare vita a forme di fantasia

12 Mag. 2016

Il fotografo spagnolo José María Rodriguez Madoz, meglio
conosciuto come Chema Madoz, è nato nel 1958 a Madrid ed è uno dei più
originali artisti contemporanei, grazie alla sua capacità di realizzare con le
sue foto in bianco e nero una sua versione dell’arte surrealista dei maestri
del primo Novecento.

Madoz usa essenzialmente la fotografia per creare illusioni
ottiche, modificando le immagini di oggetti quotidiani per creare associazioni
inaspettate e dare vita a nuove forme possibili solo nella fantasia.

La sua prima esposizione ha avuto luogo nel 1983 alla Royal
Photographic Society
di Madrid,  e la sua
carriera è poi proseguita ottenendo diversi importanti riconoscimenti, e le sue
opere sono state esposte in diversi musei internazionali come il Museo de
Bellas Artes de Buenos Aires
, il Museo Marugame in Giappone o il Museum of Fine
Arts di Houston
.

I lavori di Madoz sembrano dire che la fantasia del
fotografo è il suo più grande strumento, che gli permette di esprimersi senza
limitazioni e trovare significati inattesi negli oggetti più comuni,
ridefinendo il concetto di normalità.

Ecco una selezione delle sue immagini più sorprendenti.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus