Me
Il senato brasiliano voterà l’impeachment nonostante il tentativo di annullamento
Condividi su:

Il senato brasiliano voterà l’impeachment nonostante il tentativo di annullamento

La camera alta del Brasile ha deciso di ignorare il tentativo del presidente del congresso di annullare il procedimento contro la presidente Dilma Rousseff

10 Mag. 2016

Il senato brasiliano ha deciso di proseguire il procedimento di impeachment a carico della presidente Dilma Rousseff, ignorando la richiesta del presidente ad interim del congresso Waldir Maranhao di riportare la questione alla camera per un nuovo voto.

In seguito alla decisione del senato, Maranhao ha fatto retromarcia e ha revocato l’annullamento per irregolarità procedurali del voto del 17 aprile, con il quale era stato avviato il processo di impeachment contro Rousseff.

Il voto al senato, che con tutta probabilità aprirà le porte al processo e alla sospensione della presidente, è previsto per domani, mercoledì 11 maggio 2016.

Il procuratore generale brasiliano Eduardo Cardozo ha in seguito chiesto alla Corte suprema di annullare il procedimento di impeachment. 

La crisi politico-istituzionale crea un clima di incertezza finanziaria, in un periodo di grave crisi economica, a pochi mesi dall’apertura dei giochi olimpici di Rio de Janeiro.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus