Me
L’esercito israeliano uccide una donna palestinese a Gaza
Condividi su:

L’esercito israeliano uccide una donna palestinese a Gaza

Sale nuovamente la tensione nella Striscia dopo i raid aerei dell’esercito israeliano in risposta al lancio di razzi da parte di Hamas

06 Mag. 2016

Un proiettile sparato da un carro armato israeliano ha ucciso giovedì 5 maggio una donna palestinese e ferito un’altra persona nella Striscia di Gaza. Lo riferiscono fonti ospedaliere palestinesi.

L’esercito di Gerusalemme si è difeso sostenendo di aver risposto al lancio da parte di miliziani palestinesi di alcuni razzi contro il sud di Israele.

Nel territorio palestinese la tensione è salita dopo che Israele ha scoperto un tunnel sotterraneo che da Gaza raggiungeva il territorio israeliano. Il tunnel scavato a 30 metri di profondità sarebbe dovuto servire ad Hamas per infiltrarsi nel territorio israeliano.

Nella notte l’esercito di Gerusalemme ha sferrato nuovi attacchi aerei sulla Striscia, provocando quattro feriti tra i palestinesi, di cui tre bambini e un uomo di 65 anni.

“Non ci faremo intimorire dalle minacce di Hamas e continueremo le operazioni militari rispondendo agli attacchi contro le forze israeliane finché tutti i tunnel non saranno scoperti”, ha dichiarato in una nota il ministro della difesa di Israele Moshe Yaalon.

Giovedì 5 maggio l’esercito israeliano aveva annunciato di aver condotto dei bombardamenti aerei su cinque postazioni di Hamas nel sud di Gaza.

I palestinesi hanno risposto lanciando colpi di mortaio nel territorio israeliano: “Non permetteremo la continuazione dell’aggressione sionista contro la Striscia di Gaza”, ha avvertito Hamas.

È la prima volta che le forze israeliane e i combattenti di Hamas si sono scontrati direttamente dall’ultima operazione militare israeliana contro Gaza, nel 2014.

Durante i cinquanta giorni del conflitto secondo le stime delle Nazioni Unite, sono morti almeno 2,251 palestinesi, inclusi 1462 civili, e 11.231 sono stati feriti. Più di 18mila edifici a Gaza sono stati distrutti.

I missili e i mortai lanciati da Gaza hanno danneggiato gli edifici israeliani, ferendo 1.600 civili e uccidendone sei. Israele perse 67 soldati e le truppe distrussero più di trenta tunnel.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus