Me

Il premier turco Ahmet Davutoglu verso le dimissioni

Alla base della scelta del primo ministro turco ci sarebbero le spaccature con il presidente Recep Tayyip Erdogan

Immagine di copertina

Il premier turco Ahmet Davutoglu ha reso noto durante una riunione del comitato esecutivo del suo partito che non correrà per la leadership dell’Akp al congresso straordinario annunciato per il 22 maggio.

Davutoglu è al potere dall’agosto del 2014, ma la rimozione dalla carica in seno al partito comporterà anche le dimissioni da primo ministro.

Malgrado siano evidenti profonde spaccature tra Davutoglu e il presidente Recep Tayyip Erdogan, il premier ha detto che non proferirà parole negative nei confronti di Erdogan e ha invitato l’Akp a rimanere unito.

I rapporti tra le due alte cariche del paese erano ai ferri corti da qualche tempo, e non è stato facile appianare le divergenze tra loro in molti ambiti, in modo particolare nell’ultimo periodo, da quando Erdogan ha iniziato ad accentrare il potere sempre più su di sé.

La crisi arriva nei giorni in cui la Commissione europea aveva dato la sua approvazione alla liberalizzazione dei visti per i cittadini turchi prevista dall’accordo sui migranti con l’Ue dello scorso marzo.