Me
Se i social network diventano luoghi reali
Condividi su:

Se i social network diventano luoghi reali

Lo street artist milanese ha trasformato un piccolo villaggio di provincia in una sorta di web 0.0

30 Apr. 2016

Civitacampomarano è un piccolo paese in provincia di Campobasso con meno di quattrocento abitanti, la maggior parte anziani. In una nazione come l’Italia, dove alcune zone della penisola sono tagliate fuori dalla connessione e persino i cellulari hanno difficoltà a prendere il segnale, qui la parola internet è quasi sconosciuta.

Ma davvero il mondo del web è così lontano e incomprensibile per gli anziani? Secondo lo street artist milanese biancoschok no, perché le funzioni dei social network sono quelle della vita reale di tutti i giorni e sono sempre esistiti, anche in un borgo di quattrocento anime.

Così la panchina del cortile dove le donne scambiano due parole diventa Twitter, la più anziana signora del paese è Wikipedia, l’alimentari diventa Ebay, la piazza centrale è Facebook, la sala proiezioni Youtube e la cabina telefonica. Fuori dal paese, nel bosco, c’è anche posto per gli incontri segreti con Tinder.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus