Me
L’esercito libanese ha ucciso un leader dell’Isis
Condividi su:

L’esercito libanese ha ucciso un leader dell’Isis

Si tratta di Nayif al-Shaalaan, conosciuto anche come Abu Fawz, leader dell’Isis nella regione

28 Apr. 2016

L’esercito libanese ha ucciso un leader del sedicente Stato islamico in un’operazione militare nella regione montuosa al confine con la Siria.

Si tratta di Nayif al-Shaalaan, conosciuto anche come Abu Fawz, leader dell’Isis nella regione.

L’operazione militare si è svolta nell’area di Arsal, nel nord del Libano. Nell’area si verificano spesso combattimenti tra i miliziani dello Stato islamico e i jihadisti del fronte al Nusra. 

La popolazione libanese conta 6.184.701 abitanti, di cui più di due milioni vivono nella capitale Beirut. 

In Libano il 54 per cento della popolazione è di religione musulmana (27 per cento sciiti e 27 per cento sciiti), e il 40 per cento di religione cristiana. I drusi rappresentano il 5,4 per cento della popolazione. 

La zona di Arsal, al confine con la Siria

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus