Me

La Svezia è in allerta per una minaccia terroristica su Stoccolma

Dall'Iraq sarebbero giunte informazioni sull'arrivo di alcuni miliziani dell'Isis pronti a colpire la capitale svedese

Immagine di copertina

La Svezia ha ricevuto informazioni riguardo un possibile attentato nella capitale Stoccolma da parte dei miliziani dell’Isis, riferiscono i media locali martedì 26 aprile 2016, mentre i servizi di sicurezza hanno reso noto che stanno indagando su informazioni che hanno preferito non divulgare.

I giornali Aftonbladet ed Expressen, oltre all’emittente radiofonica pubblica svedese, citando fonti anonime, hanno riferito che l’informazione riguarda appunto la minaccia di un attacco, presumibilmente nella capitale.

Expressen ha riferito che le forze di sicurezza svedesi hanno ricevuto materiale d’intelligence proveniente dall’Iraq riguardo sette o otto miliziani del sedicente Stato islamico che sarebbero entrati in Svezia con l’intenzione di attaccare obiettivi civili.

Una portavoce delle forze di sicurezza ha riferito che stanno collaborando con la polizia e con altri partner nazionali e internazionali, ma non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito ai dettagli specifici della minaccia.

“Le forze di sicurezza stanno lavorando alacremente per valutare le informazioni ricevute. Esse sono tali che non possiamo trascurarle”, ha detto la portavoce. Il livello di allerta terroristica rimane a tre su cinque, ha aggiunto.

La Svezia non è stata colpita da attacchi su larga scala da parte dei fondamentalisti, ma un uomo è attualmente sotto processo con l’accusa di aver fabbricato una bomba con l’intento di progettare un attacco in Svezia. Nel 2010 un attentatore suicida morì quando la sua cintura esplosiva deflagrò in anticipo nel centro di Stoccolma.

L’emittente pubblica norvegese Nrk ha riferito che la polizia norvegese sta valutando se la famiglia reale norvegese debba o meno intraprendere il viaggio per Stoccolma previsto per il fine settimana per celebrare il 70esimo compleanno del re di Svezia.