Me
Cosa succede oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 19 aprile 2016

19 Apr. 2016

Afghanistan: almeno 20 persone sono morte e più di duecento sono rimaste ferite in un attacco suicida al centro della capitale Kabul. 

– Stati Uniti: si vota oggi per le primarie nello stato di New York. Sia i repubblicani che i democratici sono chiamati a scegliere il loro candidato. 

– Siria: i colloqui di pace sono vicini al collasso. L’opposizione ha annunciato una pausa. 

– Israele: sedici persone sono rimaste ferite in seguito all’esplosione di un bus a Gerusalemme. Hamas ha rivendicato l’attentato. 

– Turchia: il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha fatto sapere che la Turchia non manterrà i suoi impegni secondo l’accordo sui migranti con l’Unione europea se questa, entro giugno, non si impegnerà a garantire esenzione dal visto per i cittadini turchi in viaggio. 

– Brasile: la presidente Dilma Rousseff, dopo il voto di impeachment contro di lei della camera dei deputati, ha definito il voto profondamente ingiusto e ha annunciato che combatterà fino alla fine per mantenere il suo incarico. 

– Ecuador: è salito a 413 morti il bilancio delle vittime del violento terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito il paese due giorni fa. I feriti sono almeno 2.500. 

– Giappone: il bilancio dei morti del terremoto che ha colpito il Giappone è salito a 44. Migliaia di persone sono rimaste senza acqua e senza cibo. Si continua a cercare tra le macerie. 

– Stati Uniti: sono stati assegnati i premi Pulitzer. Si trattava della centesima edizione del prestigioso premio giornalistico. 

– Italia: si è tenuta la sessantesima edizione dei David di Donatello, in cui vengono premiati i film italiani considerati più meritevoli. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus