Me

Come sarebbe la società contemporanea dipinta da un surrealista

L’illustratore polacco Igor Morski è specializzato nel creare immagini dai toni fantastici e misteriosi che raccontano le contraddizioni della vita moderna

Immagine di copertina

L’illustratore polacco Igor Morski è specializzato nel
creare immagini elaborate al computer dai toni surreali e misteriosi, che
spesso raccontano attraverso scene immaginarie le contraddizioni della vita
contemporanea.

Quando gli si fa notare la sua vicinanza a correnti
artistiche come il Surrealismo di Dalì, Morski è però dubbioso: “Il mio surrealismo
è apparso un po’ per caso: il semplice fatto di rappresentare tutto sottosopra
mi ha reso un surrealista!”.

Al di là della definizione esatta del suo stile, nel suo
lavoro si vengono a creare combinazioni originalissime di elementi fantastici che
poco hanno a che fare con la realtà concreta, rendendo le sue illustrazioni uno
sguardo su un mondo alternativo e affascinante.

I temi rappresentati sembrano rimandare al mondo dell’inconscio,
con immagini come un bambino intrappolato in una gabbia a forma di adulto, oppure
un volto di donna la cui pelle è attaccata alla testa con degli spilli come se
fosse solo una maschera.

Ci sono però anche illustrazioni più rivolte a una critica
della vita contemporanea, come quella in cui un telefono cellulare sembra
essere una sorta di ragno mostruoso che attacca il viso di una donna, oppure
quella in cui alcuni uomini d’affari fanno aeroplanini di carta con alcune
banconote.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus