Me

L’ultimo canestro di Kobe Bryant

Con 60 punti segnati durante la partita Lakers contro Utah Jazz (finita 101 a 96), si conclude la carriera della leggenda dei Los Angeles Lakers: Kobe Bryant

Immagine di copertina

Con sessanta punti segnati durante la partita Lakers contro Utah Jazz (finita 101 a 96), si conclude la carriera della leggenda dei Los Angeles Lakers e del basket americano: Kobe Bryant. Qualche mese fa aveva annunciato il suo ritiro definitivo dal basket alla fine del campionato. E così è stato. Ieri ha detto addio ai suoi migliaia di fan. 

La sua carriera nell’Nba è durata vent’anni, dal suo esordio nei Lakers – non ancora diciottenne – nel 1996, squadra che non ha mai lasciato fino a ieri sera e squadra con cui è stato cinque volte campione Nba. Per tre volte, nel 2007, 2008 e 2012 ha vinto la medaglia d’oro. 

“Tutto quello che posso fare qui è dirvi grazie ragazzi, per tutti gli anni di supporto, tutti gli anni di ispirazione. È stato tutto incredibile. Non riesco a credere che sia finita. Vi amo tutti dal profondo del mio cuore”, ha detto il giocatore trentasettenne, al termine dell’ultima partita. In totale, nella sua carriera ha realizzato oltre 33mila punti, terzo tra i giocatori dell’Nba che hanno segnato più punti nella regular season. 

Da ragazzino ha iniziato la sua carriera in Italia, da Rieti a Reggio Calabria, da Pistoia a Reggio Emilia. 

L’ultima partita di Bryant allo Staples center di Los Angeles ha fatto registrare prezzi record dei biglietti. Secondo Stubhub, il più grande sito di vendita di biglietti online degli Stati Uniti, il biglietto più costoso per la partita del 14 aprile è stato venduto a 27.500 dollari. 

La gallery.