Me
La presidente del Brasile Dilma Rousseff verso l’impeachment
Condividi su:

La presidente del Brasile Dilma Rousseff verso l’impeachment

Una commissione del Congresso ha votato per l’impeachment contro la presidente brasiliana Dilma Rousseff, con 38 voti a favore e 27 contro

12 Apr. 2016

Una commissione del Congresso ha votato per l’impeachment contro la presidente brasiliana Dilma Rousseff, con 38 voti a favore e 27 contro. Adesso toccherà alle due camere del Congresso ratificare o meno il procedimento. La camera bassa voterà il 17 o il 18 aprile.

Sarà necessaria la maggioranza dei due terzi (342 voti) per poter poi trasferire il procedimento in senato. La questione sta dividendo fortemente il paese, la polizia è allertata perché numerose sono le proteste di massa scoppiate nella capitale e in altre città. La sera dell’11 aprile, migliaia di sostenitori di Rousseff si sono radunati a Rio de Janeiro. 

Secondo l’ultimo sondaggio condotto dal quotidiano Estadao, dei 513 parlamentari della camera bassa, 292 voterebbero a favore dell’impeachment, 115 contro e 106 ancora indecisi. Se però il tentativo di impeachment riuscisse a passare alla camera, il senato, con almeno 41 senatori su 81 favorevoli, avrebbe il potere di mettere definitivamente in stato di accusa Rousseff. 

I sostenitori della presidente brasiliana sostengono che questo tentativo di impeachment sia un colpo di stato. 

Dilma Rousseff era stata accusata di aver manipolato i conti pubblici per nascondere un deficit economico. Molti del suo partito inoltre sono coinvolti nello scandalo di corruzione del gigante petrolifero Petrobras, tra cui l’ex presidente Lula da Silva. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus