Me
Cosa succede oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 7 aprile 2016

07 Apr. 2016

Bangladesh: il blogger Nazimuddin Samad è stato ucciso con un machete da sospetti militanti islamici mentre tornava dalla sua università a Dhaka. 

– Siria: l’esercito siriano ha lanciato un’offensiva contro i ribelli a sud di Aleppo. È la più violenta offensiva da quando è iniziato il cessate il fuoco oltre un mese fa. 

– Turchia: due persone sono rimaste ferite nella città di Kilis dal lancio di un razzo proveniente dalla Siria.

– Turchia: la Germania e la Turchia hanno detto che l’accordo sui migranti si sta rivelando un successo, anche se sono ancora tanti quelli che attraversano il mare per raggiungere la Grecia. 

– Cina: il governo cinese ha chiesto a tutti i paesi che parteciperanno al G20 nella città di Hangzhou del prossimo 4 e 5 settembre di fornire una lista dei possibili gruppi terroristici che potrebbero prendere di mira il vertice. 

– Vietnam: il parlamento del Vietnam ha approvato un nuovo primo ministro, l’ex burocrate e legislatore Nguyen Xuan Phuc, che dovrà affrontare la sfida di mantenere lo slancio di una delle economie più in rapida crescita del continente asiatico. 

– Stati Uniti: la Casa Bianca ha rifiutato di dare il suo supporto pubblico a un disegno di legge che amplia i poteri dei giudici per costringere aziende tecnologiche a dare supporto tecnico nella decriptazione dei dati durante casi giudiziari. 

– Irlanda: il primo ministro designato Enda Kenny ha proposto una coalizione governativa del suo partito Fine Gael con gli storici rivali di Fianna Fail

– Francia: il ministro delle Finanze francese, Emmanuel Macron, ha lanciato un nuovo movimento politico né di destra né di sinistra, a un anno dalle elezioni. 

– Sudafrica: il prossimo 3 agosto si terranno le elezioni amministrative locali nel paese, che potrebbero rappresentare una sorta di referendum sul presidente Jacob Zuma, al centro di uno scandalo finanziario. 

– Stati Uniti: la Casa Bianca ha annunciato di voler investire 589 milioni di dollari nella prevenzione del virus Zika, prima che arrivi nel paese. 

– Grecia: i maggiori sindacati del paese hanno indetto uno sciopero contro la riforma del lavoro. 

– Svizzera: Michael Grahammer, Ceo della banca svizzera Hypo Landesbank Vorarlberg, è il primo banchiere a dimettersi dopo la pubblicazione dei Panama papers. 

– Francia: il presidente francese Francois Hollande e la cancelliera tedesca Angela Merkel si incontreranno nella città francese di Metz. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus