Me

Cosa si prova durante un attacco di panico?

Attraverso alcuni autoritratti, la fotografa e illustratrice Josephine Cardin ha voluto rappresentare la sua esperienza personale

Immagine di copertina

Josephine Cardin è una fotografa e illustratrice nata a
Santo Domingo e cresciuta in Florida, che attraverso alcuni autoritratti ha
voluto rappresentare la sua esperienza di persona soggetta ad attacchi di
panico.

Utilizzando una tecnica mista che vede unite fotografia,
carboncino, matita e penna, Cardin è in grado di dare forma alle sensazioni che
assalgono chi periodicamente ha a che fare con questo genere di disturbi.

Per dare
l’idea del blocco terrorizzante che si prova in queste occasioni, in cui ci si
ritrova impotenti e convinti di essere prossimi a morire perché incapaci di
respirare, l’artista ha modificato i suoi autoritratti aggiungendo disegni
di animali come serpenti, tarantole e piovre.

Il progetto Feels Like
esplora quindi le paure associate agli attacchi di panico, con ogni immagine
della serie dedicata a raffigurare un sintomo preciso, come il terrore, la spersonalizzazione
e il pensiero che si possa perdere il controllo.

Dice Cardin sul suo sito: “È così che ci si sente durante un
attacco di panico. La prima volta mi è capitato quando avevo circa 11 anni. Per
oltre un decennio non sapevo nemmeno che ci fosse un nome per quello che mi
capitava: mi sembrava che il cuore mi sarebbe uscito dal petto, e tutto intorno
a me diventava sfocato. Sentivo un senso di vertigine e mi sentivo come se
improvvisamente avessi dimenticato come respirare. Sono fortunata ad aver
cercato aiuto, ma per 6 milioni di americani questa è una lotta costante”.

“Imparare a conoscere e condividere la mia esperienza con
altri che l’hanno vissuta è ciò che mi ha aiutato a superarla, e
spero che questo progetto possa spronare coloro che ancora ne soffrono a cercare aiuto e scoprire che non sono soli”.