Me
La coppia che si fotografa a vicenda in tutto il mondo
Condividi su:

La coppia che si fotografa a vicenda in tutto il mondo

I fotografi slovacchi Zuzu Galova e Peter Sedlacik viaggiano in coppia portando avanti il progetto Lens Between Us, che li vede coinvolti a quattro mani

30 Mar. 2016

I fotografi slovacchi Zuzu Galova e Peter Sedlacik si sono
conosciuti mentre lavoravano nella stessa agenzia pubblicitaria, hanno iniziato
a frequentarsi e dopo qualche tempo hanno deciso di lasciare il lavoro e il
paese per andare a vivere in Australia.

A partire da quel momento, hanno iniziato a viaggiare in
coppia in tutto il mondo, continuando contemporaneamente il loro lavoro di
fotografi in una maniera piuttosto originale: tre anni fa hanno infatti iniziato un progetto, Lens Between Us,
che li vede coinvolti a quattro mani.

L’idea originale della serie consiste nello scattare
contemporaneamente una foto l’una dell’altro, facendo sì che per ogni immagine
si possa vedere anche quello che solitamente resta fuori, ovvero il controcampo
dell’inquadratura, con il fotografo e lo sfondo dietro di lui o lei.

Il progetto ha raccolto circa 50mila seguaci su Tumblr,
Facebook e Instagram, e ha finora documentato i viaggi della coppia in molti
paesi lontani, come le Isole Figi, l’Indonesia, Singapore, la Nuova Zelanda ma anche paesi
europei come la Germania, la Repubblica Ceca, il Portogallo o l’Austria.

“L’idea è nata quando siamo andati insieme in Portogallo”, spiega Galova, “Entrambi avevamo con
noi una macchina fotografica, e ci siamo ritrovati una di fronte all’altro.
All’inizio era solo un gioco, ma presto abbiamo scoperto di avere diverse foto
di questo genere, e abbiamo iniziato a metterle insieme”.

La coppia ha finora realizzato più di 150 foto doppie, e
pubblica regolarmente le sue immagini sui social: “Per noi è sempre un
diario, è ciò che sentiamo mentre viaggiamo”, dice Galova, “Dietro
ogni singola foto c’è una storia”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus