Me

In India c’è un frigorifero a disposizione dei poveri 24 ore su 24

Un ristorante ha avuto l’idea di installare un frigo sul marciapiede di fronte al suo ingresso. Chiunque lo può riempire con cibi da donare a chi ne ha bisogno

Immagine di copertina

In India, un ristorante ha deciso di installare un
frigorifero di fronte al suo ingresso per consentire ai cittadini più bisognosi
di servirsene liberamente.

Minu Pauline, la proprietaria del tea shop Pappadavada, nella città di Kochi, ha avuto l’idea di offrire
ai suoi concittadini la possibilità di accedere 24 ore su 24 a un frigo, che
chiunque voglia può contribuire a riempire con cibi da donare a chi ne ha
bisogno.

Attraverso la propria pagina Facebook, il ristorante ha annunciato
che rifornirà quotidianamente il frigo con 50 porzioni di cibo, ma ha anche invitato
tutti a portare i propri avanzi, affinché il frigo sia sempre in grado di
offrire cibi freschi a senzatetto e poveri della città.

Il frigorifero è stato affettuosamente soprannominato Nanma Maram, ovvero “albero della bontà”.

Qui sotto, un video di un’emittente locale ne racconta la storia: