Me

Cosa succede oggi nel mondo

I fatti da sapere per il 28 marzo 2016

Immagine di copertina

Pakistan: il bilancio complessivo delle vittime dell’attacco suicida a Gulshan-e-Iqbal, nella città di Lahore, e rivendicato dai Taliban, finora è di 63 morti e almeno 300 feriti. Almeno 25 morti sono bambini. Il governo del Punjab ha dichiarato lo stato di emergenza e ha annunciato 3 giorni di lutto. Il primo ministro Nawaz Sharif si è recato a Lahore, e oggi terrà una riunione per discutere sui temi della sicurezza. 

– Afghanistan: un’esplosione è avvenuta nell’area del parlamento, a Kabul. A rivendicare l’attacco sono stati i talebani. Nessun ferito. 

– Grecia: migliaia di migranti bloccati al confine con la Macedonia protestano contro la chiusura delle frontiere. 

– Siria: a qualche ora dalla riconquista definitiva di Palmyra, sono state diffuse immagini che mostrano lo stato degli antichissimi reperti. Nonostante molti siano andati distrutti, molti altri sono rimasti intatti. Bashar al-Assad ha detto che la vittoria dell’esercito rappresenta una sconfitta importantissima nella “guerra contro il terrorismo”. 

– Yemen: 14 sospettati di essere legati ad al-Qaeda sono stati uccisi in vari raid condotti dagli Stati Uniti nel sud dello Yemen. 

– Regno Unito: la tempesta “Katie” si è abbattuta sull’Inghilterra e sul Galles, con venti fortissimi che hanno impedito la circolazione di aerei da e per l’aeroporto di Gatwick. Numerosi blackout si sono verificati in aree del paese. 

– Messico: le autorità messicane hanno arrestato Juan Manuel Alvarez Inzunza, detto “re Mida”, il più importante riciclatore di denaro per conto del boss della droga Joaquin Guzman, “El Chapo”, arrestato nel mese di gennaio dopo essere evaso dal carcere. 

– Belgio: il ciclista Antoine Demoitie è morto in ospedale dopo essere stato investito da una moto durante la gara Gent-Wevelgem.