Me

Cosa è successo il 27 marzo nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Pakistan: cinquanta persone sono morte e altre duecento sono rimaste ferite a causa di un attacco suicida in un parco pubblico, il Gulshan Iqbal, nella città di Lahore, nella regione del Punjab in Pakistan. Molte delle vittime sono donne e bambini. Le autorità non conoscono ancora la matrice dell’attacco. Il parco era frequentato da numerose famiglie, che erano andate a trascorrere la domenica fuori, raccontano testimoni al quotidiano pakistano Dawn. 

– Belgio: la polizia belga ha disperso con cannoni ad acqua una folla di fascisti che si erano radunati nel centro di Bruxelles, a Place de la Bourse. Tra le 500 e le 1000 persone si erano riunite nella piazza per rendere omaggio alle vittime degli attacchi del 22 marzo, tra cui un gruppo di estremisti di destra e hooligans, che cantavano cori e facevano il saluto nazista. Alcuni di loro erano ubriachi e lanciavano bottiglie e altri oggetti. La marcia contro la paura prevista per oggi è stata cancellata per ragioni di sicurezza pubblica. 

– Siria: le forze governative siriane hanno riconquistato completamente Palmyra. I media statali hanno detto che i soldati di Bashar al-Assad hanno inflitto una significativa sconfitta al sedicente Stato islamico, che controllava il sito archeologico, patrimonio dell’Unesco dal maggio del 2015.  La televisione siriana ha citato una fonte militare che ha detto che l’esercito e i suoi alleati hanno preso “il controllo completo sulla città di Palmyra”. I miliziani islamisti stanno lasciando la città. 

– Siria: l’aviazione russa ha condotto 40 raid aerei sulla città di Palmyra nelle ultime 24 ore, colpendo 117 obiettivi e uccidendo almeno 80 miliziani del sedicente Stato islamico. Lo ha fatto sapere l’agenzia di stampa ufficiale russa, che ha citato il ministro della Difesa. Il cessate il fuoco, ha aggiunto il ministro, è stato violato 10 volte nelle ultime 24 ore, ma in generale sta reggendo. 

– Belgio: la polizia belga ha fatto sapere di aver condotto 13 nuove operazioni anti-terrorismo in vari distretti della capitale Bruxelles. In un comunicato il procuratore federale ha fatto sapere che finora sono 9 le persone sospettate coinvolte in interrogatori per “fatti legati al terrorismo”. 

– Iraq: si sono tenuti i funerali delle vittime dell’attacco suicida avvenuto il 25 marzo durante una partita di calcio nella città di Iskandariya che ha ucciso almeno 32 persone. Molte delle vittime erano ragazzi di età compresa tra i 10 e i 16 anni. L’attentato era stato rivendicato dal sedicente Stato Islamico.

– Italia: la polizia italiana ha arrestato un algerino sospettato di aver creato documenti falsi per i militanti islamici legati ai recenti attacchi del 22 marzo a Bruxelles e a Parigi. Djamel Eddine Ouali è stato arrestato dalla Digos – la polizia anti-terrorismo – a Bellizzi, una cittadina nei pressi di Salerno. 

– Stati Uniti: Bernie Sanders ha vinto i caucus dei democratici in Alaska, nelle Hawaii e nello stato di Washington. In Alaska Sanders ha ottenuto 13 delegati, mentre a Washington 65. Hillary Clinton, pur non avendo vinto nessuno degli stati in cui si è votato ieri, 26 marzo, gode ancora di un notevole vantaggio nel numero dei delegati.