Me
Arrestato in Italia un algerino sospettato di legami con i terroristi di Bruxelles
Condividi su:

Arrestato in Italia un algerino sospettato di legami con i terroristi di Bruxelles

L’uomo, su cui pendeva un mandato di arresto europeo emesso dalla polizia belga, potrebbe essere estradato in Belgio. È sospettato di aver creato documenti falsi

27 Mar. 2016

La polizia italiana ha arrestato un algerino sospettato di aver creato documenti falsi per i militanti islamici legati ai recenti attacchi del 22 marzo a Bruxelles e a Parigi.

Djamel Eddine Ouali è stato arrestato dalla Digos della polizia anti-terrorismo a Bellizzi, una cittadina nei pressi di Salerno. 

Le forze dell’ordine hanno riferito che il suo nome è stato trovato in alcuni documenti in un raid in un appartamento vicino Bruxelles lo scorso ottobre. Erano stati trovati inoltre alcuni documenti con foto dei militanti coinvolti negli attacchi dello scorso anno a Parigi e della scorsa settimana a Bruxelles. 

L’uomo, su cui pendeva un mandato di arresto europeo emesso dalla polizia belga, potrebbe essere estradato in Belgio nei prossimi giorni. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus