Me
C’è anche un’italiana tra le vittime degli attentati di Bruxelles
Condividi su:

C’è anche un’italiana tra le vittime degli attentati di Bruxelles

Si tratta di Patricia Rizzo, era una funzionaria della Commissione europea, dispersa da martedì 22 marzo e rimasta uccisa nell'attacco alla stazione metro di Maelbeek

25 Mar. 2016

Patricia Rizzo, 48 anni, funzionaria dell’agenzia del Consiglio europeo per la ricerca, è fra le vittime degli attentati di Bruxelles di martedì 22 marzo rivendicati dall’Isis.

La conferma dell’avvenuta identificazione è arrivata dalle autorità belghe venerdì 25 marzo. 

La donna è rimasta uccisa nell’attentato alla stazione della metropolitana di Maelbeek, in centro a Bruxelles. 

La notizia è stata diffusa dall’Ambasciata d’Italia a Bruxelles e confermata dalla Farnesina in un comunicato stampa. Anche i familiari hanno confermato la morte.

Dalla tragedia degli attentati nella capitale belga sino a oggi, l‘Unità di crisi della Farnesina e l’Ambasciata d’Italia in Belgio sono rimasti sempre in contatto anche con le autorità tedesche, le quali hanno confermato la morte della cittadina tedesca di origini italiane, Jennifer Scintu Waetzmann.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus