Me

Attacco suicida dell’Isis a sud di Baghdad, 29 morti

L'attentatore si è fatto esplodere all'interno di uno stadio di calcio, almeno 60 feriti

Immagine di copertina

Venerdì 25 marzo almeno 29 persone sono state uccise in un attacco suicida rivendicato dall’Isis in un villaggio a sud di Baghdad, in Iraq.

L’attentatore suicida si è fatto esplodere all’interno di uno stadio, in mezzo a una folla di persone che assistevano a una partita di calcio locale. 

L’attacco è avvenuto in un villaggio vicino a Iskandariyah, una cittadina a circa 40 chilometri a sud della capitale.

“Stavano distribuendo il trofeo ai vincitori, quando l’attentatore suicida si è fatto esplodere in mezzo alla folla”, ha riferito un funzionario della polizia locale, citato dall’agenzia di stampa Afp.

Almeno 60 persone sono rimaste ferite nell’esplosione.