Me
Cosa è successo il 24 marzo nel mondo
Condividi su:

Cosa è successo il 24 marzo nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

24 Mar. 2016

Belgio: la polizia continua nella ricerca del terzo uomo ripreso dalle telecamere di sicurezza dell’aeroporto di Bruxelles. Potrebbe esserci un secondo attentatore coinvolto nell’attacco alla metro. Abdeslam dice di non sapere e ha fatto sapere che non si opporrà all’estradizione in Francia.

– Paesi Bassi: il Tribunale penale internazionale dell’Aia ha condannato a 40 anni di carcere l’ex leader serbo bosniaco Radovan Karadzic per aver commesso crimini contro l’umanità durante la guerra successiva allo scioglimento della ex Jugoslavia, avvenuta negli anni Novanta, incluso il massacro di Srebrenica.

– Siria: le forze di Assad sono entrate nella città di Palmyra sostenute dal fuoco dell’aeronautica russa e si propongono di continuare verso Raqqa, la capitale de facto dell’Isis, in Siria.

– Russia: il segretario di Stato americano John Kerry, in visita a Mosca per parlare con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e con il presidente Vladimir Putin, ha elogiato i passi avanti in Siria, ma vuole di più. Kerry ha fatto gli auguri al diplomatico russo per il suo compleanno: “Sarai più saggio”.

– Niger: il presidente Mahamadou Issoufou è stato rieletto con oltre il 90 per cento dei voti, ma l’opposizione aveva scelto di boicottare le elezioni. Issoufou è al potere dal 2011 ed è un alleato dell’Occidente nella lotta ai miliziani islamisti di Boko Haram nell’Africa occidentale.

– Congo: il presidente Denis Sassou Nguesso è stato rieletto. Gli oppositori sostengono però che i risultati delle elezioni siano stati truccati. Sassou Nguesso è al potere dal 1979, salvo un breve interregno.

– Regno Unito: i più noti monumenti di Londra, capitale britannica, sono stati illuminati con i colori della bandiera belga per commemorare le vittime degli attacchi di Bruxelles, un giorno dopo gli altri paesi.

– Italia: Il 24 marzo 1944, settantadue anni fa, 335 persone venivano uccise a Roma in uno dei più sanguinosi eccidi della Seconda guerra mondiale, si compiva la strage delle fosse ardeatine.

Dario Fo, drammaturgo, attore e autore italiano, vincitore del premio Nobel compie 90 anni.

– Nuova Zelanda: dopo oltre un anno di dibattito e una spesa di 15,6 milioni di euro, i cittadini neozelandesi hanno deciso di mantenere la bandiera con lo Union Jack e la Croce del sud.

– Germania: il 24 marzo del 2015 un volo della compagnia aerea tedesca Germanwings si è schiantato al suolo sulle Alpi francesi, causando la morte delle 150 persone che erano a bordo.

– Calcio: l’ex calciatore e allenatore olandese Johan Cruyff è morto a Barcellona all’età di 68 anni. Lottava da tempo contro il cancro.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus