Me
Un giorno dopo gli altri paesi, Londra si illumina con i colori del Belgio
Condividi su:

Un giorno dopo gli altri paesi, Londra si illumina con i colori del Belgio

I più noti monumenti della capitale britannica sono stati illuminati con i colori della bandiera belga per omaggiare le vittime degli attacchi di Bruxelles

24 Mar. 2016

La sera del 22 marzo i monumenti più importanti di diverse città del mondo si sono illuminati con i colori del tricolore belga per commemorare le vittime degli attacchi a Bruxelles. 

Con un giorno di ritardo, la sera del 23 anche molti monumenti e luoghi storici di Londra, Liverpool, Manchester e Belfast hanno fatto la stessa cosa, dopo che alcuni si erano chiesti come mai il Regno Unito non avesse seguito l’esempio di diversi altri paesi.

Trafalgar Square, il Tower Bridge, lo stadio di Wembley, la National Gallery e il London Eye a Londra sono tra i siti che si sono tinti con il nero, giallo e rosso della bandiera belga, ma anche la Manchester Town Hall e la St. George’s Hall di Liverpool hanno ricevuto lo stesso trattamento.

Come atto ufficiale di cordoglio, il premier britannico David Cameron aveva ordinato di esporre la bandiera belga a mezz’asta sopra all’ingresso della sua residenza ufficiale al numero 10 di Downing Street, ma per il resto pochi altri segni di commemorazione erano visibili ieri a Londra.

Il sindaco di Londra Boris Johnson ha detto: “Ciò che è successo in Belgio è davvero spaventoso, ed è importante che rendiamo omaggio alle vittime e dimostriamo la nostra solidarietà al popolo di Bruxelles”. 

Qui un video che raccoglie le immagini dei diversi monumenti illuminati:

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus