Me

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 21 marzo 2016

Immagine di copertina

Spagna: tra le vittime dell’incidente in Catalogna, dove sono morte 13 persone per lo schianto di un autobus, ci sono anche 7 studentesse Erasmus italiane. Otto persone rimangono ancora disperse. 

– Grecia: 875 nuovi migranti sono arrivati in Grecia nel giorno in cui è partito l’accordo tra Unione europea e Turchia. Le autorità greche e quelle turche discuteranno oggi su come realizzare concretamente i trasferimenti dei migranti in Turchia. 

– Cuba: prosegue la storica visita di Barack Obama a Cuba, iniziata ieri 20 marzo. Oggi il presidente degli Stati Uniti incontrerà il presidente cubano, Raul Castro. 

– Birmania: la leader birmana Aung San Suu Kyi guiderà il prossimo governo, rimanendo a capo del suo partito, la Lega nazionale per la democrazia, ma non ricoprirà un ruolo formale nell’esecutivo. 

– Israele: il vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden ha chiesto a Israele di dimostrare il suo impegno per la soluzione dei due Stati per porre fine al conflitto con i palestinesi e ha detto che l’espansione degli insediamenti stanno indebolendo le prospettive di pace.

– Kazakistan: il partito del presidente Nursultan Nazarbayev ha ottenuto l’82 per cento dei voti nelle elezioni presidenziali che si sono tenute domenica 20 marzo. 

– Russia: continuano le commemorazioni per i 62 passeggeri morti nello schianto dell’aereo FZ981. Gli investigatori avvertono che potrebbero volerci settimane per stabilire le cause dell’incidente.

– Australia: il primo ministro Malcolm Turnbull ha avanzato l’ipotesi di elezioni anticipate a luglio, sciogliendo entrambe le camere, a causa di uno stallo nell’approvazione di nuove leggi sul lavoro. 

– Brasile: la coalizione di governo in Senato non avrebbe i voti per respingere la richiesta per destituire la presidente Dilma Rousseff, se la Camera bassa votasse a favore. 

– Repubblica del Congo: la polizia ha usato gas lacrimogeni contro i sostenitori dell’opposizione nella Repubblica del Congo, dopo che le elezioni si sono concluse con la probabile vittoria del leader Denis Sassou, già al potere da trent’anni. 

– Turchia: il responsabile dell’attentato del 19 marzo a Istanbul, dove sono morti 3 cittadini israeliani e uno iraniano, è un membro del sedicente Stato islamico. 

– Siria: i colloqui di pace sotto l’egida delle Nazioni Unite a Ginevra continuano. 

– Cina: il giornalista sparito in Cina qualche giorno fa, Jia Jia, è stato arrestato dalla polizia di Pechino. Lo ha confermato il suo avvocato. L’arresto ha a che fare con la pubblicazione di una lettera che chiedeva le dimissioni del presidente Xi Jinping. 

– Russia: quattro atleti russi sono risultati positivi al meldonio.