Me
Perché il premier canadese pensa che sia perfettamente normale per un uomo essere femminista
Condividi su:

Perché il premier canadese pensa che sia perfettamente normale per un uomo essere femminista

Secondo Justin Trudeau, non si tratta di essere solamente a favore delle donne quanto piuttosto di creare una società fondata sulla reale parità di genere

21 Mar. 2016

“Ogni volta che mi definisco femminista, Twitter e i media esplodono”. Sono state queste le parole del primo ministro canadese Justin Trudeau, durante il suo intervento alla riunione delle Nazioni Unite sulla parità di genere, in programma mercoledì 16 marzo 2016.

Al premier è stato chiesto perché e in che senso sostenga di essere un femminista. Trudeau ha replicato dicendo di non capire francamente perché tutte le volte che pronuncia la parola “femminista” si parla di lui.

“Non dovrebbe essere qualcosa che crea una qualche reazione. Sto semplicemente dicendo che credo nella parità tra uomini e donne, e credo che abbiamo ancora un sacco di lavoro per raggiungere questo obiettivo”.

“È come dire che il cielo è azzurro e l’erba è verde. La reazione che questa parola genera ogni volta indica che, a livello internazionale, è necessario fare ancora molto”. 

Il video del discorso di Trudeau è diventato rapidamente virale, ottenendo milioni di visualizzazioni. 

(Qui sotto l’intervento del primo ministro canadese alla 66esima sessione delle Nazioni Unite sulla parità di genere)

“Dovremmo cercare di creare delle società più uguali. Dovremmo aver rispetto della diversità e respingere il razzismo”. Trudeau ha anche suggerito che l’attenzione che sta ricevendo da parte dei media non è legata a “un eccezionalismo specifico” da parte sua, ma a un’idea di cambiamento che lui stesso rappresenta e che viene attribuita a un esponente della nuova generazione alla guida di un governo. 

Da quando è stato eletto primo ministro del Canada – ottobre 2015 – Trudeau si è mosso per ottenere una maggiore rappresentanza delle donne in parlamento (e anche degli indigeni).

— 5 COSE DA SAPERE SUL PROGRAMMA ELETTORALE DI JUSTIN TRUDEAU

Nel corso di una tavola rotonda organizzata a Davos, in Svizzera, a gennaio 2016, Trudeau aveva ricevuto moltissimi applausi quando, in occasione del suo discorso, aveva detto che “la gente non deve temere la parola femminista, e gli uomini e le donne dovrebbero usarla per descrivere se stessi ogni volta che vogliono”. 

Il primo ministro canadese ha inoltre invitato i padri a prendere un congedo parentale, se necessario e opportuno, e ha sottolineato che le aziende dovrebbero fare di più per promuovere l’uguaglianza di genere. Trudeau ha infine invitato i leader mondiali a fare di più per includere il femminismo nella loro agenda politica.

 IL CANADA APRE UN’INCHIESTA SULLE MORTI E LE SCOMPARSE SOSPETTE DELLE DONNE ABORIGENE: Il premier Justin Trudeau ha annunciato che verrà fatta giustizia per le violenze commesse negli ultimi decenni contro gli aborigeni 

(Qui sotto il suo intervento al World Economic Forum di Davos in Svizzera)

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus