Me
Cosa succede oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 17 marzo 2016

17 Mar. 2016

Turchia: i militanti del gruppo Tak, Kurdistan Freedom Hawks, affiliati al Pkk hanno rivendicato la responsabilità dell’attentato di domenica 13 marzo ad Ankara, che ha ucciso 37 persone. 

– Europa: si riuniscono oggi e domani i leader dei paesi dell’Unione europea per discutere un piano per risolvere la crisi dei migranti. Domani prenderà parte al vertice anche il primo ministro turco Ahmet Davutoglu. 

– Brasile: l’ex presidente brasiliano Lula da Silva, indagato per corruzione e riciclaggio di denaro connesso allo scandalo Petrobras, potrebbe diventare il capo di gabinetto del governo Rousseff. Intanto nel paese migliaia di persone continuano a protestare e i deputati dell’opposizione chiedono le dimissioni di Dilma Rousseff. 

– Belgio: la polizia francese ha arrestato tre uomini e una donna con presunti legami jihadisti, sospettati di aver pianificato gli attacchi di Parigi. La polizia belga intanto prosegue la ricerca dei uomini fuggiti, dopo aver sparato, dall’appartamento che le forze dell’ordine stavano perquisendo. 

– Siria: la Russia ha annunciato che il ritiro delle truppe dal territorio siriano, iniziato il 14 marzo, sarà completato entro 2 o 3 giorni. 

– Stati Uniti: il governo degli Stati Uniti chiede il rilascio immediato dello studente arrestato in Corea del Nord con l’accusa di aver rubato un manifesto politico. Il dipartimento di Stato ha definito la pena a 15 anni di lavori forzati “ingiustificatamente dura”.  

– Turchia: il presidente Tayyip Erdogan fa pressioni sul parlamento per ampliare la legge antiterrorismo, sostenendo che coloro che sostengono i terroristi non sono meno pericolosi degli stessi terroristi. 

– Stati Uniti: il candidato repubblicano Donald Trump ha messo in guardia contro i rischi di una “rivolta” se gli sarà negata la nomina presidenziale. 

– Siria: è stato diffuso un video che mostra un giornalista giapponese scomparso in Siria nel 2015, Jumpei Yasuda. Il reporter non ha rivelato dove si trovasse nella registrazione. Tuttavia, Nikkei ha detto di essere stato rapito da membri del Fronte al-Nusra. 

– Russia: un tribunale del paese ha citato in giudizio il marchio di moda Calvin Klein perché una sua pubblicità avrebbe violato le leggi russe contro la “propaganda omosessuale”. Il giudizio dovrebbe arrivare entro due o tre settimane.

– Europa: il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e del Consiglio europeo, Donald Tusk, incontreranno a Bruxelles il presidente ucraino Petro Poroshenko. 

– Germania: la Croce rossa tedesca invierà delle unità al confine greco-macedone per aiutare a gestire le condizioni sanitarie disastrose in cui si trovano i migranti. 

– Russia: il re saudita Salman e altri principi si recheranno in visita ufficiale a Mosca. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus