Me
Più di 40 civili rimasti uccisi nei raid sauditi in Yemen
Condividi su:

Più di 40 civili rimasti uccisi nei raid sauditi in Yemen

I bombardamenti hanno colpito un'area sotto il controllo dei ribelli Houthi nel nordovest del paese, diverse decine i feriti

15 Mar. 2016

I raid aerei della coalizione guidata dall’Arabia Saudita in funzione anti-Houthi in Yemen hanno provocato almeno 41 vittime e 75 feriti tra la popolazione civile nella provincia nordoccidentale di Haja, zona in larga parte sotto il controllo dei ribelli, martedì 15 marzo 2016. A riferirlo fonti mediche locali.

Secondo le stesse fonti, tre raid hanno colpito un mercato all’aperto nel distretto di Mustaba. 

Un’agenzia di stampa yemenita controllata dai ribelli ha segnalato che le vittime sarebbero 65, e che i raid avrebbero colpito non solo il mercato ma anche un ristorante.

Medici Senza Frontiere aveva in precedenza reso noto che martedì più di 40 civili, incluso un bambino di otto anni, erano state trasportati all’ospedale Abs in condizioni critiche dopo i raid su Mustaba.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus