Me

La performance di Lady Gaga sul palco degli Oscar insieme alle vittime di abusi sessuali

L'artista si è esibita con il brano 'Til It Happens to You, candidato all'Oscar per il documentario The Hunting Ground, sul tema della violenza sessuale nelle università

Immagine di copertina

Uno dei momenti che più hanno commosso gli spettatori della cerimonia degli Oscar, tenutasi a Los Angeles la sera del 28 febbraio, non ha avuto a che fare con una vittoria particolarmente attesa, ma con le storie di donne e uomini vittime di violenza sessuale.

È stato il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden a svolgere l’inusuale ruolo di annunciatore per introdurre una performance di LadyGaga e contemporaneamente invitare tutti a battersi per “cambiare la cultura” affinché nel futuro non esistano più casi di violenza sessuale, in particolare nei campus delle università americane.

Biden ha detto: “Stasera vi sto chiedendo di unirvi a milioni di americani, tra cui me stesso, il presidente Obama, le migliaia di studenti che ho incontrato nei campus universitari e gli artisti che ho incontrato questa sera, invitandovi ad assumere l’impegno di dire ‘Interverrò in situazioni in cui il consenso sessuale non è stato concesso’. Cambiamo la cultura! Dobbiamo cambiare la cultura, affinché non accada più che donne o uomini abusati, come le vittime presenti questa sera, sentano di dover chiedere a se stessi ‘Che cosa ho fatto di male?’. Non hanno fatto nulla di male”.

Qui il video  

Dopo l’introduzione, molto apprezzata dal pubblico presente, Lady Gaga ha eseguito una travolgente versione di ‘Til It Happens to You, la canzone candidata all’Oscar per il documentario The Hunting Ground, scritta con Diane Warren a proposito del problema, molto diffuso negli Stati Uniti, della violenza sessuale nei campus universitari.

Durante la performance, a sorpresa, un gruppo di circa cinquanta donne e uomini è entrato in scena affiancandosi a Lady Gaga, seduta a un pianoforte bianco. Si trattava di vittime di abusi sessuali, che hanno stretto le mani in una catena e alzato le braccia in segno di resistenza e di determinazione.

(Nella foto qui sotto: Lady Gaga durante la sua esibizione agli Oscar 2016) 

La violenza sessuale e le sue vittime sono tornate diverse volte al centro della serata degli Oscar, attraverso il già citato documentarioThe Hunting Ground, ma anche Room, il film col quale Brie Larson ha vinto come attrice protagonista, e Il caso Spotlight, Oscar come miglior film dedicato agli insabbiamenti della chiesa cattolica rispetto agli abusi di sacerdoti su minori.

Solo pochissime ore prima della serata, l’attore del film Mark Ruffalo, il regista Tom McCarthy e lo sceneggiatore Josh Singer hanno partecipato a una marcia di protesta per le vittime di abusi sessuali a Los Angeles.

Qui l’esibizione di Lady Gaga