Me

L’isola africana dove le automobili sono proibite

Per preservare l'ambiente e la cultura locali, il governatore dell'isola di Lamu, in Kenya, ha proibito l'uso delle automobili

Immagine di copertina

L’isola di Lamu si trova in Kenya e ospita uno dei più antichi insediamenti del popolo swahili in Africa, risalente al 1370, e per questa ragione è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Nonostante sia un luogo molto frequentato dai turisti, con tanto di voli diretti dalla capitale Nairobi, il governatore dell’isola ha deciso di proibire gli spostamenti in automobile e in moto per tutelare l’ambiente e i villaggi storici del luogo.

Le uniche auto ammesse sono le ambulanze e quelle dei vigili del fuoco, mentre tutti i cittadini e i turisti si muovono a piedi o a bordo di asini. Per gli spostamenti lungo le coste, invece, sono molto comuni anche le barche.

La posizione geografica della città vecchia di Lamu ha fatto sì che nel corso dei secoli la sua architettura venisse influenzata da diverse culture: swahili, araba, europea, indiana e persiana.