Me
La rivista porno gestita da sole donne
Condividi su:

La rivista porno gestita da sole donne

La redazione di Jacques Magazine è composta esclusivamente da donne: non usa il fotoritocco e il suo obiettivo è esaltare l'emancipazione e la bellezza femminili

24 Feb. 2016

L’industria del porno è generalmente un settore gestito da uomini e rivolto agli uomini. Tuttavia Danielle Leder-Hettara, fondatrice della rivista Jaques Magazine, vuole cambiare qualcosa in questo senso.

L’obiettivo della fotografa ed editrice statunitense è proprio quello di realizzare una rivista erotica di classe, che rappresenti in modo equo la bellezza femminile. Per questa ragione, a guidare la rivista, a sceglierne la linea editoriale e a scattare le foto sono esclusivamente donne.

Una delle scelte fatte da Leder-Hettara è ad esempio quella di non usare le agenzie per contattare le modelle. Nel 98 per cento dei casi sono le ragazze stesse a contattare la fotografa perché apprezzano la rivista.

“Sono tante le ragioni per cui una donna decida di mettersi in mostra” ha riferito Leder-Hettara al sito Dazed “non lo fanno solo per farsi vedere. Esiste ancora una forma di vergogna verso il nostro corpo, e tra donne possiamo aiutarci a superare gli ostacoli”.

L’obiettivo di Jaques è infatti quello di far superare questo tipo di ostacoli alle ragazze. La rivista ha scelto, ad esempio, di non effettuare nessun ritocco sulle foto, di non decolorare i capelli delle modelle e di usare la pellicola anziché fotocamere digitali per i loro scatti.

Tecnicamente, Jacques Magazine è una rivista pornografica, proibita ai minori di 18 anni, ma negli obiettivi della sua direttrice è qualcosa di più: un modo per raccontare la sessualità e l’erotismo mettendo al centro la donna.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus