Me

Cosa succede oggi nel mondo

I fatti da sapere per il 16 febbraio 2016

Immagine di copertina

Siria: la Turchia e la Francia accusano la Russia di “crimini di guerra” dopo gli attacchi del 15 febbraio ai danni di tre ospedali del paese che hanno provocato la morte di oltre 50 persone

– Stati Uniti: l’ex presidente George W. Bush è sceso in campo per sostenere la candidatura presidenziale del fratello Jeb alla primarie repubblicane in South Carolina 

– Gran Bretagna: il premier britannico David Cameron incontrerà il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, per discutere dell’uscita della Gran Bretagna dall’Ue (Brexit), in vista del summit che inizierà giovedì 18 febbraio a Bruxelles 

– Stati Uniti: il presidente Barack Obama incontra i leader dei paesi del Sudest asiatico per rafforzare i legami commerciali e tentare di individuare una posizione comune nel Mar Cinese meridionale in un summit in California

– Messico: papa Francesco ha chiesto scusa alle comunità indigene messicane, denunciando la loro “sistematica esclusione” dalla società e incoraggiando l’uso delle lingue indigene nel celebrare i riti cattolici 

– Repubblica Ceca: i leader degli stati dell’Europa centrale propongono un piano di emergenza per frenare il flusso dei migranti che arrivano attraverso la rotta balcanica e che Grecia e Turchia non riescono a bloccare 

– Iraq: i miliziani del sedicente Stato islamico hanno usato gas mostarda (iprite) contro i Curdi nel corso del 2015. Lo confermano test dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche che ha sede nei Paesi Bassi

– Bahrein: l’organizzazione Reporter senza frontiere chiede il rilascio immediato della giornalista statunitense e dei tre membri della sua troupe arrestati a Manama domenica 14 febbraio. 

– Corea del Sud: il presidente Park Geun-hye vuole prendere misure forti contro la Corea del Nord in risposta ai recenti lanci di missili a lungo raggio e ai test nucleari

– Repubblica Democratica del Congo: nella capitale Kinshasa è iniziato uno sciopero generale per fare pressione sul presidente Joseph Kabila perché lasci il potere allo scadere del suo mandato nel dicembre 2016

– Musica: “1989”, l’ultimo album di Taylor Swift è stato premiato come album dell’anno alla 58esima edizione dei Grammy awards, che si è svolta a Los Angeles il 15 febbraio