Me
Una foresta tra i grattacieli di Singapore
Condividi su:

Una foresta tra i grattacieli di Singapore

Nella città asiatica è in corso la realizzazione di un progetto di architettura ecologica che riprenderà lo stile già visto a Milano con il Bosco verticale

15 Feb. 2016

A Singapore è in corso dal 2012 la costruzione di uno spazio
di “foresta urbana” noto come Green Heart,
che sarà completato entro il 2016.

Il progetto, che si sta realizzando nel complesso MarinaOne, prevede un giardino multi-livello, con cascate, specchi d’acqua e una fitta
rete di alberi, il tutto nel mezzo di quattro grattacieli già edificati.

Nato da un’idea degli studi di architettura Ingenhoven Architects e A61, il lavoro è stato poi consegnato
alla Gustafson Porter, il cui obiettivo è far sì che sentieri, alberi e stagni si fondano
perfettamente col quartiere degli affari della città asiatica.

Il progetto segue la linea già attuata dall’architetto
italiano Stefano Boeri, che a Milano ha costruito le torri conosciute come Bosco verticale.

Su TPI, le immagini in elaborazione grafica del progetto in corso.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus