Me

Cosa succede oggi nel mondo

I fatti da sapere per il 4 febbraio 2016

Immagine di copertina

Egitto: l’italiano Giulio Regeni, di cui dal 25 gennaio si erano perse le tracce, è stato ritrovato morto al Cairo con possibili segni di tortura.

Libia: secondo l’intelligence locale un comandante dell’Isis avrebbe lasciato la Siria e raggiunto la Libia per unirsi ai miliziani locali del sedicente Stato Islamico.

Regno Unito: il fondatore di Wikileaks Julian Assange ha dichiarato che sarebbe pronto a lasciare l’ambasciata dell’Ecuador a Londra, dove attualmente vive confinato, e farsi arrestare qualora l’Onu si pronunciasse contro di lui sulla sua attuale permanenza nella missione diplomatica ecuadoriana.

Paesi Bassi: la compagnia petrolifera Shell ha annunciato che taglierà 10mila posti di lavoro in seguito al peggior crollo nei ricavi da 13 anni a questa parte.

Corea del Nord: secondo i media giapponesi, Pyongyang sarebbe pronta a lanciare un missile a lungo raggio. Il governo nordcoreano ha annunciato nei giorni scorsi la volontà di inviare un satellite in orbita nel mese di febbraio.

Germania: in vista del carnevale di Colonia, nella città tedesca saranno schierati 2.500 agenti di polizia. In città si vuole evitare il ripetersi di quanto sarebbe avvenuto a capodanno, quando centinaia di uomini avrebbero molestato numerose donne.

Stati Uniti: Rand Paul e Rick Santorum si sono ritirati dalla corsa per le primarie dei Repubblicani.