Me
L’appartamento di Jimi Hendrix diventa un museo
Condividi su:

L’appartamento di Jimi Hendrix diventa un museo

Dal 10 febbraio 2016 l'abitazione della celebre star del rock sarà aperta al pubblico

26 Gen. 2016

Ci sono voluti due anni per ristrutturare e adibire a museo permanente l’appartamento della celebre stella del rock, Jimi Hendrix. Il cantante e la sua fidanzata Kathy Etchingham vivevano in affitto all’ultimo piano di una palazzina al numero 23 di Brook Street, nel quartiere londinese di Mayfair.

L’iniziativa è stata promossa dalla Handel House Trust, un’organizzazione impegnata nella promozione dell’arte e della cultura musicale nel Regno Unito, che gestisce un appartamento due piani più sotto l’abitazione del cantante, appartenuto al compositore tedesco Georg Friederich Händel, una delle figure più importanti nell’ambito musicale del diciottesimo secolo.

Entrambi gli appartamenti saranno aperti al pubblico a partire dal 10 febbraio 2016 e i visitatori potranno acquistare i biglietti per tutte e due le abitazioni. L’intento dell’ente promotore è quello di mettere a paragone i due grandi artisti vissuti tra le mura del palazzo.

L’appartamento era stato scelto dalla fidanzata di Hendrix nell’estate del 1968 e affittato al prezzo di 30 sterline a settimana (circa 40 euro).

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus