Me

La Corea del Nord ha arrestato uno studente americano

Il ragazzo si chiama Otto Frederick Warmbier ed è stato fermato il due gennaio 2016 delle autorità nordcoreane con l'accusa di aver commesso atti ostili

Immagine di copertina

La Corea del Nord ha arrestato uno studente americano con l’accusa di aver commesso “atti ostili”. Il ragazzo si chiama Otto Frederick Warmbier e proviene dall’università della Virginia, negli Stati Uniti.

Otto Frederick era entrato nel Paese asiatico con un visto turistico ed è stato fermato il 2 gennaio 2016 dalle autorità nordcoreane mentre “compiva un atto ostile verso lo stato”.

Non è stato ancora chiarito cosa stesse realmente facendo.

La notizia è stata diffusa da Kcna, l’agenzia di stampa di stato della Corea del Nord.

Un impiegato dell’agenzia di viaggi Young Pioneer Tours – che ha sede in Cina e che è specializzata in viaggi di gruppo indipendenti per la Corea del Nord – ha confermato che Warmbier faceva parte di una comitiva in viaggio verso il paese asiatico.

Un funzionario dell’ambasciata degli Stati Uniti a Seul, capitale della Corea del Sud, ha confermato di essere a conoscenza dell’arresto.

Il dipartimento di Stato americano non ha ancora commentato l’accaduto.

“Siamo in contatto con la famiglia di Otto, con il dipartimento di Stato degli Stati Uniti e con l’ambasciata svedese a Pyongyang”, ha detto l’impiegato dell’agenzia di viaggi Young Pioneer Tours, Gareth Johnson, confermando che sta facendo tutto il possibile per garantire la liberazione dello studente.

L’ambasciata della Svezia è coinvolta perché rappresenta anche gli Stati Uniti in Corea del Nord, visto che i due paesi non hanno relazioni diplomatiche.

Otto Frederick Warmbier è il terzo cittadino occidentale a essere detenuto nelle carceri della Corea del Nord.