Me

Uomini armati attaccano un resort turistico a Hurghada, in Egitto

Nell'assalto sono rimasti feriti almeno due turisti stranieri. Le forze di sicurezza egiziane hanno ucciso uno degli attentatori

Immagine di copertina

Alcuni uomini armati hanno preso d’assalto un resort turistico a Hurghada, località egiziana situata sul Mar Rosso, in Egitto, ferendo almeno due persone.

Secondo le prime ricostruzioni riportate dall’agenzia Reuters, gli assalitori sono almeno tre e sono stati respinti dalle forze di sicurezza, che hanno ucciso almeno uno di questi. Altri sostengono che siano stati uccisi tutti e tre.

I due turisti feriti, invece, due austriaci e uno svedese. Sono stati condotti in ospedale.

L’albergo colpito è il Bella Vista Hotel, secondo quanto riportato dai media locali, e gli assalitori lo hanno raggiunto via mare su un’imbarcazione.

La Bbc ha raccolto testimonianze dalle autorità locali secondo le quali gli aggressori avrebbero tentato di sequestrare i turisti. Alcuni resoconti affermano che gli assalitori avrebbero avuto delle bandiere dell’Isis

Le forze di sicurezza sono alla ricerca di possibili complici degli aggressori.

A Hurghada l’allerta rimane elevata e tutte le strade restano chiuse.

Hurghada è di fronte a un altro noto resort egiziano, quello di Sharm el-Sheikh, da dove a fine ottobre 2015 un aereo di linea russo che è stato abbattuto nel Sinai era decollato.

L’incidente provocò la vittima di 224 persone ed è stato rivendicato dall’Isis (qui un riepilogo). Per questo la Russia ha sospeso i suoi voli verso l’Egitto.

(Qui sotto: la mappa mostra la località turistica presa d’assalto)