Me

Una missione statunitense segreta in Libia svelata da alcune foto su Facebook

Gli agenti speciali americani avrebbero postato sui propri profili le immagini del commando appena atterrato nei pressi della base aerea di Wattiya

Immagine di copertina

Una missione segreta di un commando di militari degli Stati Uniti in Libia è stata svelata da alcune fotografie pubblicate su Facebook da uno dei soldati statunitensi.

Il Pentagono ha confermato che gli agenti delle forze speciali inviati lunedì 14 dicembre nel paese fanno parte di una missione degli Stati Uniti, ma l’esercito libico avrebbe sospeso le operazioni internazionali prima che potessero iniziare perché, secondo il governo locale, i militari statunitensi non avrebbero ricevuto il permesso di entrare nella base militare di Wattiya, a sudovest di Tripoli.

Dalle fotografie diffuse sul web si possono vedere circa 20 soldati statunitensi con indosso il giubbotti antiproiettile e muniti di armi di ultima generazione.

La base libica di Wattiya è vicina alla città di Sabratha, occupata dall’Isis, e la presenza di un commando americano in quella zona fa presumere la volontà di un intervento delle forze statunitensi contro il sedicente Stato islamico in Libia.

Si tratta del primo dispiegamento di forze statunitensi nel paese dal giugno del 2014, quando gli agenti speciali americani avevano portato a termine una missione per prelevare dalla Libia Ahmed Abu Khattala, ritenuto uno dei responsabili dell’attacco alla sede diplomatica americana di Bengasi del 2012, in cui era morto l’ambasciatore Christopher Stevens