Me

Arrestato un predicatore tedesco accusato di reclutare jihadisti

Secondo gli inquirenti avrebbe reclutato uomini da mandare a combattere in Siria in un gruppo a sostegno dell'Isis

Immagine di copertina

Un predicatore islamista è stato arrestato in Germania martedì 15 dicembre con l’accusa di reclutare uomini da mandare come combattenti in Siria al fianco di un gruppo fondamentalista al quale, secondo gli inquirenti, avrebbe anche inviato equipaggiamenti militari.

L’uomo, un cittadino tedesco di 35 anni di nome Sven Lau, è sospettato di aver reclutato almeno due uomini nei dintorni della città di Dusseldorf, nell’ovest del paese.

Secondo il ministero dell’Interno tedesco sarebbero centinaia gli uomini che dal 2012 a oggi hanno lasciato la Germania per raggiungere la Siria e l’Iraq e combattere al fianco dell’Isis.

Lau, secondo gli inquirenti, sarebbe membro del gruppo jihadista Jaish al-Muhajireen wal-Ansar, gruppo considerato tra i sostenitori dell’Isis.

Secondo il ministro degli Interni dello stato del Nordreno-Vestfalia, Lau avrebbe aiutato gruppi terroristi in Siria usando la copertura degli aiuti umanitari. Il predicatore, inoltre, avrebbe avuto un ruolo prominente nella comunità salafita locale, fatto che lo avrebbe favorito nel reclutare combattenti, sempre secondo il ministro.