Me

Il santuario dei libri di Hay-on-Wye

La città medievale gallese ospita 40 librerie per 1800 abitanti

Immagine di copertina

La cittadina medievale di Hay-on-Wye, nel cuore del Galles, in Regno Unito, è una vera e propria città dei libri a cielo aperto.

Si tratta di un paese di appena 1800 abitanti che può vantare tra i suoi vicoli suggestivi ben 40 librerie e biblioteche.

Negli anni Sessanta il libraio Richard Booth, dopo aver ricavato dalla vecchia caserma dei vigili del fuoco il suo primo negozio di libri usati, decise di condividere la sua passione proclamandosi nel 1977 re della Booktown, la città dei libri.

Ci sono librerie per tutti i gusti letterari dalla Murder and Maymem, dedicata esclusivamente al genere horror, alla The Poetry Bookshop che conserva raccolte poetiche in diverse lingue, fino alla famosa Honesty Bookshop, che permette agli amanti dei libri di leggere in posti occasionali depositando le monete in apposite cassette delle lettere.

La città ospita dagli anni Sessanta l’Hay Festival, un evento letterario giunto alla ventitreesima edizione, che ogni anno richiama gli appassionati di letteratura provenienti da tutto il mondo.