Me

Tu non sei un musulmano, fratello

La frase si sente in un video che mostra l’arresto dell’uomo che sabato 5 dicembre ha provato a sgozzare una persona nella stazione di Leytonstone a Londra

Immagine di copertina

Sabato 5 dicembre un uomo ha tentato di sgozzare una persona al grido di “questo è per la Siria” nella stazione della metropolitana di Leytonstone a Londra. La polizia britannica ha fermato l’aggressore e su internet è stato successivamente diffuso un video che mostra la scena.

Ma quel filmato è diventato virale per un altro motivo: nel video si sente anche la reazione di un passante che, fermatosi per vedere cosa stava accadendo, urla all’uomo fermato dalla polizia “You ain’t no muslim, bruv”, ossia “tu non sei un musulmano, fratello”.

La frase è stata utilizzata come hashtag ed è in poco tempo diventata un trending topic su Twitter, dove in tanti si sono espressi in solidarietà con tutte le persone rimaste coinvolte nell’attacco alla metropolitana di Londra e più in generale contro l’islamofobia.

(Qui sotto: un video mostra l’arresto del colpevole nel quale si sente la frase “You ain’t no muslim, bruv” pronunciata dal passante)