Me

Arrestati 53 autori di profili web a sostegno dell’Isis in Iran

L’unità di polizia informatica iraniana ha arrestato diversi presunti simpatizzanti del sedicente Stato islamico nel corso dell'ultimo anno e mezzo

Immagine di copertina

L’unità di polizia informatica iraniana – Fata – ha arrestato 53 persone lunedì 7 dicembre 2015 con l’accusa di aver sostenuto, attraverso la creazione di profili web, il sedicente Stato islamico nel corso dell’ultimo anno e mezzo.

Il capo della polizia informatica, il generale di brigata Kamal Hadianfar, ha precisato che la maggior parte delle persone arrestate era attiva nelle province occidentali del Paese, al confine con l’Iraq, dove i musulmani sunniti sono più presenti rispetto al resto dell’Iran, a maggioranza sciita. 

Negli ultimi otto mesi del 2015, la polizia informatica iraniana ha individuato circa 258 siti web e profili a sostegno dell’Isis. Circa 132 di questi siti web che avevano sostenuto e promosso le ideologie del sedicente Stato islamico sono stati bloccati.