Me

Cose da sapere per la giornata di oggi

Senza giri di parole

Immagine di copertina

Siria: dopo gli attacchi di Parigi, oggi sia il parlamento britannico, sia quello della Germania votano le misure militari contro l’Isis in Siria. Nel Regno Unito il parlamento deciderà l’estensione alla Siria dei bombardamenti che già avvengono in Iraq. Il parlamento tedesco, invece, voterà il dispiegamento di aerei spia sulla Siria per identificare gli obiettivi da bombardare.

– India: intense precipitazioni hanno causato vaste inondazioni in tutto lo Stato del Tamil Nadu che si trova nel sud dell’India. Le piogge, che sono le più forti da più di un secolo a questa parte hanno costretto migliaia di persone ad abbandonare le loro case, le fabbriche, molte di automobili, hanno chiuso e l’aeroporto della capitale Chennai è paralizzato.

– Montenegro: i ministri degli Esteri dei Paesi aderenti alla Nato hanno invitato il Montenegro a unirsi all’alleanza atlantica guidata dagli Stati Uniti. Con questa decisione si apre la strada perché il Montenegro, un paese ex comunista, diventi il ventinovesimo membro della Nato.

– Yemen: i miliziani di al-Qaeda hanno conquistato Zinjibar e Jaar le due principali città dello Yemen meridionale. I due centri erano già caduti per poco tempo nelle mani dei jihadisti nel 2011. Jaar e Zinjibar, capitale del governatorato di Abyan, si trovano a circa 50 km a est del porto di Aden.

– Pakistan: quattro uomini sono stati impiccati per il loro coinvolgimento nel massacro di 134 bambini in una scuola nella città di Peshawar. La pena di morte era stata comminata da un tribunale pachistano il 13 agosto 2015. L’aggressione alla scuola pubblica dell’Esercito di Peshawar era avvenuto il 16 dicembre 2014 ed è considerato il maggiore attacco dei Taliban in in Pachistan. Nell’azione erano state uccise 151 persone, tra cui 134 bambini.

– Australia:  l’emittente televisiva Australian Broadcasting Corporation (Abc) ha reso noto che recentemente un attacco informatico sarebbe stato condotto, presumibilmente da programmatori cinesi, contro l’Istituto di meteorologia australiano. L’Istituto possiede tra i computer più grandi dell’Australia che sono collegati anche al dipartimento della Difesa e i pirati informatici sarebbero entrati in possesso di di informazioni sensibili per la sicurezza del Paese.

– Stati Uniti: dopo giorni di proteste il capo della polizia di Chicago, Garry McCarthy, è stato stato rimosso. Le manifestazioni erano iniziate dopo la diffusione di un video che mostrava l’uccisione con 16 colpi di arma da fuoco di un adolescente afroamericano da parte di un agente di polizia, ora sotto processo. Il dipartimento di polizia si era rifiutato di rilasciare il video per un anno dopo i fatti.

– Turchia: cinque persone sono rimaste ferite in seguito all’esplosione di un ordigno artigianale posizionata sopra un cavalcavia vicino a alla stazione della metropolitana di Bayrampasa a Istanbul.