Me

Attentato suicida in Nigeria durante una processione sciita

L'attacco è avvenuto nello stato federale nigeriano di Kano, nel nord del Paese. Almeno 21 persone hanno perso la vita, diversi i fedeli sciiti feriti

Immagine di copertina

Almeno 21 persone sono morte e diverse sono rimaste ferite a causa di un attacco suicida durante una processione sciita a Dakozoye, nel nord della Nigeria. 

Il corteo, che rappresenta una delle più importanti ricorrenze religiose per gli sciiti, in cui si rende omaggio al capostipite della minoranza religiosa, era diretto al vicino centro di Zaria, nello stato di Kano.

Il commissario della polizia locale Muhammad Musa Katsina ha dichiarato che l’attentato sarebbe avvenuto in una zona deserta vicino a un’autostrada. L’esplosivo utilizzato sarebbe stato molto potente.

L’attacco non è stato ancora rivendicato, ma secondo le autorità è possibile che i responsabili siano gli estremisti del gruppo Boko Haram, molto attivi nella zona.

Amnesty International ha calcolato che, in sei anni di attività, Boko Haram ha ucciso circa 20mila persone e tra le zone più colpite ci sarebbe proprio la regione di Kano. 

L’ultimo episodio di violenza legato a Boko Haram in Nigeria risale al 19 novembre, quando due giovani donne di circa 18 e 11 anni si sono fatte saltare in aria al mercato cittadino della città di Kano, provocando la morte di 14 persone.